» Il tuo pellet è Sicuro?
Login
Carrello
Carrello vuoto

Il tuo pellet è Sicuro?

Vuoi sapere se il tuo pellet è realmente sicuro?

sei sicuro che il pellet che stai pagando per austriaco lo sia?

Questo articolo lo scrivo perché varie volte i cliente comprano il pellet ad un prezzo più basso di quello che pago io!
Il tutto potrebbe essere reale se io comprassi poco pellet, ma fortunatamente non è il mio caso!
Diciamo che ogni cosa ha un valore. E anche ogni pellet!
Ti faccio un breve riepilogo della situazione!
  • Il pellet con più valore è quello dell'Austria
  • Il pellet senza certificato è quello con meno valore
  • Il certificato en-plus è utilizzato anche da chi non ha fatto i controlli
  • Il metodo più semplice di guadagnare è fare credere che è austriaco anche quello russo

Austria Pellet
Austria Pellet
Sacco di pellet falsificato.
Questo pellet è meno austriaco di me
In questo articolo non vado ad elogiare la qualità ma una truffa che solitamente mi fa incazzare tanto!
Ammiro se un venditore riesce a venderti un pellet che paga poco a tanto! Io non ci provo neanche, avendo poco tempo mi verrebbe a costare di più di quello che ci guadagno, ma che un venditore dica che il suo prodotto arriva dall'Austria e invece poi è Lituania, Russia, Polonia ecc questo per me è truffa.
Non ti dico che la Polonia o Russia o chiunque sia, sia straccio ma ti scrivo che ogni cosa deve essere trasparente!
Sia che tu apprezzi o odi il pellet Austriaco devi ammettere che questo è una cosa ingiusta.
Se ammiri il modo di lavorare degli austriaci ti dà fastidio essere fregato.
Se ti dà fastidio che gli austriaci se la tirano ti fa arrabbiare perché danno sempre più valore al loro modo di lavorare.
Allora cosa è giusto fare per tu che sei un consumatore?
Trovare un venditore che sa quello che ti fa da bruciare!
La provenienza è importante perché tutto ha il suo perché.
L'anno scorso in maggio è venuto da me il rappresentante di shuster. Pellet con certificato en plus, e dichiarato Austria.
Il rappresentante:  vogliamo collaborare con te!
Io: ok, cosa hai da propormi?
Rappresentante: ho il pellet Austriaco a prezzi bassi!
Io: interessante, da che paese?
Rappresentate: da più fabbriche!
Io: ok, dammi il prezzo partenza dalla fabbrica, perché utilizzo il mio trasportatore!
Rappresentate: non è possibile! Ma ti garantisco che il mio è Austriaco, ti faccio parlare con la mia titolare.
Io: lascia stare
Poi a settembre viene pubblicato l'articolo che il pellet era dalla Romania.
Io non c'è l'ho con la Romania, c'è l'ho con chi dice le cazzate per guadagnare di più!
E non c'è solo lui, ma molti altri.

Ma perché la parolaAustria è importante nel pellet?

Loro sono stati iprimi a fare un sacchetto, e hanno le fabbriche più curate e pulite. E comelavorano?

  1. Comprano il tronco
  2. Lo decortecciano
    1. Con la corteggiano fanno energia elettrica con una caldaia apposita
  3. Con l'anima fanno, segati, fogli di legno, perline, travi lamellari, pannelli per l'edilizia
  4. Durante il taglio si crea la segatura
  5. Essiccano la segatura frasca (in modo che non muoia la lignina)
  6. Pressano la segatura facendola diventare pellet
  7. Ci spruzzano sopra l'amido di mais per farlo resistere di più all'abrasione e creare meno polvere nel sacchetto
  8. Viene stivato in silos
  9. Lo setacciano prima di imbustarlo
  10. Lo insacchettano
  11. Si imbancala in modo automatico

In Austria lacorteccia è valorizzata, in molti altri paesi europei è considerato scarto.Pensa tu come tratti i tuoi rifiuti, probabilmente li separi in modo accurato,ma poi la sicuramente non ti importa se prende Acqua, vento, Sole, neve. Ancheperché non ti paga nessuno per farlo. Lo fai per etica e fai il necessario. Mase l'umido te lo pagassero se fosse più umido, più separato e così via… LOFARESTI?

Questo è un esempio!

Lo stesso è con lasegatura.

 

Ora quello che devifare è scegliere chi sa quello che ti fa bruciare, perché poi sei tu a passarel'inverno con un inquilino invece di un altro.

Sicuramente èimportante risparmiare, ma non farti fregare.

 

Se vuoi ricevere unalista di pellet finti Austria metti sotto la tua mail!

 

Che vantaggio c'è per te con quello Austria?

Il vantaggio è nellasicurezza. Quando un cliente mi chiama per dirmi che trova la crosta nelbraciere se mi sta bruciando Styria, binder, rz vado già ad informarmisull'installazione, pulizia p tipo di macchina, risolvendo il problema. Quandoinvece i pelllet arrivano da un'altra parte non riesco ad avere questasicurezza! Perché loro non sono sicuri!


styria pellet
styria pellet
Styria pellet prodotto solo a Zeltweg in AUSTRIA
pellet austria
* 
* 
* 
* 
* 
* 
* 
*
 
*  
 

La lista che ti assicuro che producono in Austria

Produttori in Austria

Queste fabbriche qua sono quelle con cui ho avuto a che fare e che producono in Austria.

Forse ce ne sono altre, ma di queste sono sicuro!


Binderholz

ID-Nr. AT 001 A-6263 Fügen

(produce anche in germani)

Mayr-Melnhof

ID-Nr. AT 002 A-1041 Vienna

Produce anche in slovacchia ma sul sacchetto è specificato

Pfeifer Holz GmbH & Co KG

ID-Nr. AT 004 A-6250 Kundl

(Produce anche in Slovacchia ed è specificato sul sacco)

RZ Pellets GmbH

ID-Nr. AT 007 Ybbs a.d. Donau-Vocklemark-bad sain leonard

Johann Pabst Holzindustrie GmbH

ID-Nr. AT 008

A-8740 Zeltweg

Peter Seppele Ges.mbH

ID-Nr. AT 009 A-9710 Feistritz a.d. Drau

Hasslacher Norica Timber

ID-Nr. AT 010 A-8504 Preding

il Senso di questa lettera non è per screditare l'est ma di farsi rispettare!

All rights are reserved // Credits // Sitemap // Copyright 2014